Articoli

24 Aprile 2020
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook

Emergenza Covid-19. Pignoramento sulla prima casa

Avv. Daniele Franzini

Il Decreto Cura Italia ha introdotto specifiche disposizioni in materia di esecuzioni, disponendo la sospensione per 6 mesi su tutto il territorio nazionale di ogni procedura esecutiva per il pignoramento immobiliare che abbia ad oggetto l’abitazione principale (da intendersi come l’abitazione posseduta dalla persona fisica, a titolo di proprietà o altro diritto reale).

Deve essere ricordato che l’agente della riscossione già non può promuovere azioni esecutive aventi ad oggetto il pignoramento di immobili adibiti a prima casa dal debitore. Il detto divieto, tuttavia, opera solamente nelle ipotesi in cui l’immobile sia l’unica proprietà in capo al debitore, il debitore vi abbia stabilito la propria residenza, e l’immobile sia stato accatastato a uso esclusivo di civile abitazione e non appartenga alla categoria “abitazioni di lusso” o di pregio (categorie catastali A/8 e A/9), come disciplinato dall’art. 76, comma 1, del D.P.R. n. 602 del 1973, come poi modificato dal Decreto del fare.