Articoli

1 Novembre 2016
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook

Blocco aumenti salariali per il ccnl terziario

Sospesa l’erogazione delle tranche di aumento dei minimi tabellari di novembre 2016 per i dipendenti da aziende del terziario di mercato distribuzione e servizi. E’ quanto previsto nell’accordo del 24 ottobre 2016 raggiunto tra Confcommercio e i sindacati. Il clima di perdurante incertezza economica e stagnazione dei consumi che ancora caratterizza il Paese unitamente al mancato accordo contrattuale con le organizzazioni della grande distribuzione ha, infatti, determinato Confcommercio e Filcams, Fisascat e Uiltucs a raggiungere un accordo per sospendere l’erogazione della tranche di 16 euro di aumento prevista per il prossimo novembre dal Contratto nazionale del Terziario della distribuzione e dei servizi siglato il 30 marzo 2015. Le Parti hanno pertanto sottoscritto un accordo integrativo al Ccnl dove viene anche stabilito che Confcommercio e Filcams, Fisascat e Uiltucs si incontreranno nuovamente entro il 5 dicembre prossimo per la definizione della nuova decorrenza degli aumenti contrattuali