Articoli

Facebook di nuovo vittima degli hacker: violati 81 mila account

Avv. Vincenzo Colarocco

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica e gli hacker che rubano le chiavi di 30 milioni di account, ancora una volta, lo scorso novembre, Facebook è vittima di un attacco hacker ed a farne le spese sono almeno 81 mila utenti i cui log di chat sono stati venduti a 10 centesimi l’uno.

In realtà, questa volta sembrerebbe che il social network non sia stato violato, ma siano stati compromessi i browser con i quali gli utenti accedono al Social utilizzando estensioni manomesse. È così, infatti, che milioni di messaggi privati degli utenti sono stati monitorati e salvati da “agenti ostili”. A rivelarlo è stata la stessa BBC dopo aver scoperto il forum dove i log di tutte queste chat sono stati messi in vendita.

In particolare, insieme con la società di sicurezza informatica Digital Shadows, la BBC ha indagato su un utente con il nickname “FBSaler”, il quale ha offerto in vendita alcune informazioni private ricavate da Messenger affermando: “Vendiamo informazioni personali degli utenti di Facebook. Il nostro database include 120 milioni di account”.

Ad oggi sembra che gli account violati appartengano per lo più ad utenti provenienti da Russia e Ucraina, ma alcuni anche dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e altrove.

L’unico aspetto positivo di tutta la vicenda è che le informazioni in possesso degli hacker non sarebbero in nessun modo collegate né a quelle dello scandalo Cambridge Analytica di fine marzo 2018, né alle violazioni dello scorso settembre.
Per maggiori approfondimenti clicca qui.