“Forum Privacy” – Gli adeguamenti documentali

14-15 ottobre 2019 – Baglioni Hotel Carlton – Milano

A ormai più di un anno dall’entrata in vigore del Regolamento UE 2016/679 – GDPR e nell’approssimarsi del primo anno di applicazione del Decreto Legislativo n. 101/18, che ha adeguato il Codice Privacy al GDPR, il “cantiere” delle novità in ambito privacy non si arresta.

Proprio il Decreto 101 ha attribuito al Garante Privacy il compito di assumere determinazioni in ordine alle autorizzazioni generali rilasciate nel previgente quadro normativo, previa verifica della loro compatibilità con il GDPR, e di accertare altresì la rispondenza alla normativa data protection eurounitaria di una serie di codici deontologici. Il Garante, nel dare attuazione a tali prescrizioni, ha svolto negli negli ultimi mesi un’attività particolarmente intensa, nell’ambito della quale ha dato il “via libera”, tra l’altro, al Provvedimento che individua le prescrizioni contenute nelle Autorizzazioni generali nn 1/2016, 3/2016, 6/2016, 8/2016 e 9/2016 compatibili con il nuovo quadro normativo, e a una serie di testi deontologici (i “vecchi” codici ora diventati “regole deontologiche”). È inoltre iniziata l’attività di validazione dei Codici di condotta ai sensi dell’art. 40 del GDPR e dell’art. 20 del D. Lgs. n. 101/18, con l’approvazione, assai recente, del Codice di condotta per il trattamento dei dati personali in materia di informazioni commerciali.

Prosegue intanto, a livello eurounitario, l’attività di elaborazione di Linee Guida da parte dell’EDPB: tra le più recenti si segnalano le Linee Guida sulla videosorveglianza (n. 3/2019), adottate nella sessione plenaria del 9 e 10 luglio 2019.

Il convegno, dopo aver messo a fuoco lo stato dell’arte della normativa applicabile e dei contributi “integrativi” e interpretativi delle autorità di controllo, procederà ad esaminare tutti i principali istituti introdotti o comunque innovati dal GDPR e dagli interventi legislativi nazionali, consentendo agli interessati di effettuare un vero e proprio “check” rispetto al proprio grado di conformità alla normativa e alle eventuali azioni correttive o migliorative da intraprendere.

DOCENTI

Dott. Riccardo Acciai – Garante per la Protezione dei Dati Personali

Avv. Enrico Barraco – Studio Legale Barraco

Avv. Anna Cataleta – Data Protection Officer

Avv. Vincenzo Colarocco – Studio Previti Associazione Professionale

Prof. Avv. Alessandro Del Ninno – Studio Legale Tonucci & Partners

Avv. Francesco De Maio – EY

Avv. Eleonora Fasoli – Studio Legale Mancini

Avv. Diego Fulco – Istituto Italiano per la Privacy e la Valorizzazione dei Dati

Avv. Nadia Martini – Rödl & Partner

Avv. Rocco Panetta – Panetta & Associati

Prof. Avv. Giorgio Pedrazzi

Dott. Luigi Rufo – Referente del DPO per l’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer

Avv. Giuseppe Vaciago – R&P Legal

Avv. Giulia Zappaterra – DLA Piper Studio Legale Tributario

 

Per maggiori informazioni

Il gioco delle regole – Forme di Futuro 2019

11.10.2019 – Scuola superiore Sant’Anna – Pisa

Nell’era digitale il diritto deve confrontarsi con le evoluzioni e le rivoluzioni della tecnologia ed è chiamato a tutelare la persona e la società in un intricato “gioco di regole”. In alcuni casi le regole ci sono, come per la data protection, che però continua ad oscillare tra l’utopia di una tutela efficace e la realtà fatta di frequenti violazioni. In altri casi le regole ci sono in parte, dal momento che esiste la normativa sovranazionale, ma questa deve essere recepita dal legislatore nazionale: è il caso del copyright e del difficile bilanciamento tra i diritti degli autori e le libertà degli utenti. A volte, infine, la tecnologia è sostanzialmente ancora in cerca di regole giuridiche, come nel caso della catena di valore costituita dalla blockchain e delle “nuove” monete. Da altra angolatura, esistono più regole diverse, di matrice nazionale, che pongono il problema della loro applicazione per un’attività globalizzata, come accade per il profilo della fiscalità nel web. “Il gioco delle regole” tra diritto e tecnologia va dunque in scena alla ricerca del bilanciamento tra libertà e interessi contrapposti.

Programma:

-Saluti Istituzionali;
Presentazione sessione “Il gioco delle regole” a cura di Fernanda Faini e Dianora Poletti
-Presentazione del Centro di Ricerca Interdipartimentale “Diritto e Tecnologie di Frontiera” (Detect) e della Laurea magistrale in Diritto dell’innovazione per l’impresa e le istituzioni;
-Diritto, fisco, monete e informazione digitale: quali soluzioni?

Relatori:

  • Vincenzo Colarocco
  • Marco Bellezza
  • Fernanda Faini
  • Dianora Poletti
  • Michela Passalacqua
  • Loredana Carpentieri
  • Massimo Chiriatti
  • Paolo Maria Mancarella

Per maggiori informazioni

Adeguata verifica della clientela: cosa è cambiato

4 ottobre 2019 – Hotel Michelangelo – Milano

Il presente corso di formazione si propone di ripercorrere l’evoluzione normativa della materia dell’antiriciclaggio, con particolare riferimento agli obblighi di adeguata verifica della clientela, sino ad arrivare all’ultimo provvedimento di novella della Banca d’Italia, dell’agosto 2019.

Obiettivi
    • Ripercorrere brevemente gli aspetti sostanziali della disciplina
    • Focalizzare i soggetti destinatari, il contenuto dell’obbligo di verifica e le sue modalità di adempimento
    • Comprendere in cosa si sostanzi l’ultimo intervento della Banca d’Italia

Relatori

Avv. Vincenzo Colarocco

Avv. Chiara Benvenuto

per maggiori informazioni 

Vademecum pratico operativo sulle declinazioni applicative del regolamento europeo sulla tutela del dato

Martedì 1 e martedì 8 ottobre 2019 – Sala conferenze Eligio Gualdoni, Milano

Download (PDF, 271KB)

Le attività svolte tramite call center: quadro normativo e problemi applicativi

25 settembre 2019 – Baglioni Hotel Carlton – Milano

Nel corso della giornata di studio saranno compiutamente analizzati gli aspetti giuridici più significativi dell’attività di call center, tanto svolta “in proprio” dai singoli operatori economici, quanto esternalizzata. L’approfondimento ne prenderà in considerazione gli aspetti autorizzatori e regolatori, i profili data protection, le implicazioni sull’operatività discendenti dai vincoli al telemarketing, i risvolti giuslavoristici. La disamina avrà ad oggetto tanto l’attività di call center svolta inbound quanto quella outbound.

Destinatari dell’evento

L’evento formativo è rivolto ai Responsabili Legali, ai Privacy Officer e Responsabili Privacy comunque denominati e ai Responsabili delle Risorse Umane delle aziende di call center, nonché alle medesime figure professionali operanti presso le aziende committenti, unitamente ai Responsabili Marketing e ai Responsabili Customer Care presenti all’interno di queste ultime.

Obiettivi dell’evento

Obiettivo dell’incontro è fornire ai partecipanti un quadro dettagliato e completo della normativa che disciplina le attività di call center, ricorrendo all’analisi di casi concreti e problematiche operative per meglio chiarire gli aspetti di maggiore criticità applicativa delle norme.

Docenti 

Avv. Marcello Buzzini
Partner
LabLaw Studio Legale

Avv. Vincenzo Colarocco
Responsabile
Dipartimento Protezione dei Dati Personali, Compliance e Sicurezza Informatica
Studio Previti

Avv. Nadia Martini
Head of Data Protection (Italy)
Certified Privacy Officer
Associate Partner
Rödl & Partner

Avv. Fabio Valerini
Docente a Contratto di Diritto Processuale Civile
Università di Pisa
Studio Legale Valerini

Per maggiori informazioni 

Le grandi marche lanciano un manuale per il contrasto alle fake news su aziende e prodotti

Lunedì 9 settembre 2019 – Centromarca, Milano

Sulle piattaforme digitali circolano notizie false che mettono in discussione la reputazione di aziende e marchi. Sono riconducibili a iniziative individuali, spesso dettate da ideologie antindustriali, ma è possibile incorrere anche in attacchi studiati da soggetti che agiscono per danneggiare l’operatore economico.
In entrambi i casi l’obiettivo è la denigrazione, minare il rapporto fiduciario tra consumatore e impresa, con conseguenze negative come la riduzione delle vendite, il deterioramento della relazione con i canali distributivi, i costi delle iniziative varate per reagire agli effetti delle fake news.
Un contributo al contrasto di questo fenomeno arriva da Centromarca, l’Associazione Italiana dell’Industria di Marca, promotrice del libro Marca, Internet e contrasto alla disinformazione – Tutelare il brand, affrontare la crisi, quantificare il danno.
L’opera, con prefazione di Francesco Mutti, presidente di Centromarca, propone approfondimenti in materia di scenario, prevenzione e gestione della crisi, tutela legale e quantificazione del danno patrimoniale redatti da Andrea Barchiesi (ceo Reputation Manager), Paolo Buccirossi (direttore della società di consulenze Lear), Ivo Ferrario (direttore comunicazione Centromarca), Stefano Previti e Flaviano Sanzari (avvocati, Studio Previti).

Download (PDF, 158KB)

 

Corsi di Alta Formazione Giuridica – General Data Protection Regulation

27-28 giugno 2019 – ESE Roma

GDPR, a partire dal 25 Maggio 2018, è entrato in vigore il nuovo codice della Privacy in materia di diffusione dei dati personali, voluto fortemente da tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea ed al quale tutte le organizzazioni/aziende devono aderire, dotandosi di competenze e risorse sufficienti a soddisfare i propri requisiti di GDPR.

Relatore: Avv. e Prof. Vincenzo Colarocco

Responsabile del Dipartimento Protezione dei dati personali, Compliance e Sicurezza informatica dello “Studio Previti”.

Data ed orari:

  • Giovedì 27 Giugno – 9.00-13.00 / 14.00-18.00
  • Venerdì 28 Giugno – 9.00-14.00

Programma del corso:

Giovedì 27 Giugno, modalità full time:

  • Quadro normativo: GDPR, nuovo Codice Privacy e Regole deontologiche
  • Il ruolo dell’autorità di controllo: la lead supervisory authority e la procedura di cooperazione.
  • Sicurezza del trattamento: privacy by design, focus sulla pseudonimizzazione dei dati
  • Privacy by default: costruzione di procedure interne di gestione degli adempimenti privacy
  • DPIA: come costruirla e come realizzarla
  • Gestione del Data breach locale ed infragruppo: esercitazione in aula
  • Cybersecurity e IT: linee guida, best practices e standards

Venerdì 28 Giugno, Modalità part time:

  • Trattamenti automatizzati: profilazione e decisioni esclusivamente automatizzate, focus sull’intelligenza artificiale
  • Trattamento per finalità di marketing e legittimo interesse
  • Contratti di cloud computing: quali insidie?
  • Audit e vigilanza

ISCRIZIONE E COSTI

Nella quota di iscrizione di euro 150(+iva) è previsto l’accesso alla Sala Lavori, il materiale didattico, l’attestato di frequenza, il conseguimento dei crediti per la formazione professionale continua.

Per iscrizioni ed informazioni presso la sede di ROMA

Questioni di diritto di internet

Martedì 28 maggio 2019 – LUISS Business School Villa Blanc – Roma

Download (PDF, 552KB)

Privacy Day

Sabato 25 maggio – Palazzo Passarini Falletti – Roma

Download (PDF, 312KB)