Come calcolare il rischio data protection? Arriva il tool dell’ENISA

Avv. Vincenzo Colarocco

Sin dal 2018, l’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione, anche nota come ENISA, in linea con il principio di accountability sancito dal legislatore comunitario, ha promosso un approccio basato sul rischio per l’adozione di misure di sicurezza per la protezione dei dati personali. Nell’esercizio della propria funzione, tutta incentrata sull’analisi di soluzioni tecniche ottimali per l’implementazione degli adempimenti prescritti dal GDPR, in un’ottica di mitigazione del rischio, l’Agenzia ha lanciato una piattaforma online che consente di ottenere il profilo di rischio del trattamento posto in essere. La piattaforma è da intendersi come strumento collettivo per la gestione del rischio lato data protection: infatti, le raccomandazioni si riferiscono non soltanto alle PMI, ma anche agli organismi competenti dell’UE ed alle autorità di controllo, fino alla Commissione europea.

La piattaforma è stata resa disponibile in occasione della giornata della protezione dei dati personali 2020, il 28 gennaio.