Vincenzo Colarocco

Responsabile del Dipartimento:

Dipartimento Protezione dei dati personali, compliance e sicurezza informatica

Vincenzo è entrato a far parte dello Studio nel 2012.

Nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Giurisprudenza con il massimo dei voti presso l’Università di Bologna, discutendo una tesi in Informatica Giuridica e Diritto Commerciale.

E’ iscritto all’Ordine degli Avvocati di Roma dal 2012.

Dal 2009 collabora con la cattedra di Informatica Giuridica e di Informatica Forense presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna.

Dal 2010 è cultore della materia di Informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna.

Si occupa prevalentemente di proprietà intellettuale, diritto d’autore, privacy, informatica giuridica, diritto industriale e diritto delle nuove tecnologie, social media law, diritto delle comunicazioni, diritto civile e commerciale.

E’ membro del Circolo Giuristi Telematici e di OWL-Osservatorio web e legalità.

E’ autore di alcune pubblicazioni

“Il fatto illecito digitale: dalll’individuazione alla produzione in giudizio”, in G. Cassano (a cura di) “Stalking, atti persecutori, cyberbullismo e tutela dell’oblio”, CEDAM, 2017

“Acquisizione della prova digitale. Modalità operative, conservazione e produzione in giudizio”, pp. 326-354, in “Internet e reputazione aziendale” UTET, 2016.

“Il processo civile telematico “Profili operativi e questioni controverse a cura di Stefano Previti e Vincenzo Colarocco, Dike Giuridica, 2016.

V. Colarocco, M. Ferrazzano, “La pagina web come prova digitale nel processo civile”, in C. Maioli (a cura di), “Questioni di informatica forense”, Aracne, 2015 (ISBN: 978-88-548-8129-7), pp. 239-261

“Prova e diritti di privativa industriale”, in “Le Prove Civili”, CEDAM, 2014, pp. 461-550.

Vincenzo parla l’inglese.