L’ingiunzione non opposta diviene cosa giudicata

Avv. Daniele Franzini

Il decreto ingiuntivo non opposto è assimilabile ad una sentenza di condanna passata in giudicato.

Il giudicato sostanziale conseguente alla mancata opposizione di un decreto ingiuntivo copre non soltanto l’esistenza del credito azionato, del rapporto di cui esso è oggetto e del titolo su cui il credito ed il rapporto stessi si fondano, ma anche l’inesistenza di fatti impeditivi, estintivi e modificativi del rapporto e del credito precedenti al ricorso per ingiunzione e non dedotti con l’opposizione.

E’ quanto si legge nell’ordinanza del 18 luglio 2018, n. 19113 della Corte di Cassazione.