Perdite da investimenti. Responsabilità della banca

La banca non è responsabile per le perdite subite con piani di investimento che si sono rivelati fittizi o fallimentari, se l’investitore, in quanto commercialista, è perfettamente in grado di capire che le modalità di esecuzione dell’operazione sono anomale.

La Corte di Cassazione, con la sentenza 3708 del 15 febbraio ha respinto il ricorso del professionista che chiedeva alla banca i danni, pari a circa 450 mila euro, derivati dal comportamento illecito del suo promotore finanziario.