Dal MISE un voucher da 10mila euro per digitalizzare la PMI

Con il decreto del 24 ottobre scorso, il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità e i termini di presentazione delle domande per l’accesso ad un contributo ministeriale di 10.000 euro (erogato sotto forma di voucher) per interventi di digitalizzazione e ammodernamento dei processi aziendali delle micro, piccole e medie imprese. Il voucher, che potrà coprire fino ad un massimo del 50% delle spese ammissibili, sarà utilizzabile per l’acquisto di software/hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale; modernizzare l’organizzazione del lavoro; sviluppare soluzioni di e-commerce; fruire della connettività a banda larga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT. Da sottolineare che gli acquisti dovranno essere effettuati a seguito della prenotazione del voucher, ovvero all’esito della procedura informatica che sarà predisposta dal Ministero.

Le domande dovranno essere presentate al Mise esclusivamente tramite procedura informatica sul sito www.sviluppoeconomico.gov.it a partire dal 30 gennaio 2018 (la domanda potrà essere compilata tuttavia già dal 15 gennaio) e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Dal momento che le risorse messe a disposizione ammontano ad un totale di 100 milioni di euro, nel caso in cui le domande ammissibili comportino l’emissione di voucher per un importo superiore, il Ministero opererà un riparto tra i soggetti ammessi in proporzione alle spese effettivamente ammesse. Tutte le imprese coinvolte concorreranno al riparto, senza alcuna priorità legata alla data di presentazione della domanda.