La proprietà Intellettuale insostituibile fattore di crescita e competitività a livello mondiale

Nel corso del World Intellectual Property Day di Londra è stata presentata l’edizione 2017 Rapporto della Camera di commercio internazionale (ICC), “The ICC Intellectual Property Roadmap – Current and emerging issues for business and policymaker”. La guida, risultato della collaborazione di più di ottanta esperti in proprietà intellettuale, affronta i punti chiave che hanno portato, negli ultimi anni, a un rimodellamento della disciplina della proprietà intellettuale. In particolare il rapporto evidenzia che sia per l’industria che per le aziende di piccole e medie imprese la Proprietà Intellettuale è un insostituibile fattore di crescita e competitività a livello mondiale.

Lo studio invita a seguire con urgenza la roadmap indicata per armonizzare legislazioni diverse tra loro e cooperare tra i vari soggetti portatori di diritti, al fine di chiudere i varchi lasciati dal legislatore ove si insinuano contraffazione e pirateria, che ‘bruciano’ investimenti, posti di lavoro, competitività e guadagni. Infatti, sostengono i ricercatori, che la proprietà intellettuale sia un bene prezioso in quanto genera ricavi, migliora bilanci societari e nazionali, aumenta il valore degli asset, produce benessere e migliora la qualità della vita di ogni cittadino.