Conto corrente cointestato

In caso di cointestazione disgiunta di conto corrente, l’atto di disposizione di un correntista vincola anche gli altri, dovendosi ritenere attuato col loro consenso.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione – Prima Sezione civile – con sentenza del 7.4.2017, n. 9063, con la quale ha affermato che ogni contitolare del rapporto è solidalmente responsabile nei confronti della banca per il saldo passivo, poiché la previsione di solidarietà (articolo 1854 c.c.) riguarda tutte le operazioni bancarie regolate in conto corrente, compresa l’apertura di credito, e comporta l’assunzione del debito da parte di tutti i correntisti.