L’Industria culturale e creativa in crescita, ma la pirateria manda in fumo 600.000 posti di lavoro

La pirateria in Italia vale 8 miliardi di euro soprattutto a causa dello streaming e del download illegale. Il dato allarmante emerge dallo studio presentato lo scorso 25 gennaio c.a. da Italia Creativa che ha presentato un report, analitico e dettagliato, da cui emerge anche che l’Industria Culturale e Creativa italiana vale circa 48 miliardi di euro, con circa un milione di posti di lavoro. Le cifre presentate nel 2015 continuano a risultare in crescita, infatti l’industria della creatività incide per 2,96% del PIL, con un tasso di crescita rispetto all’anno precedente del 2,4% dei ricavi diretti (+951 milioni di euro). Tuttavia, il settore ha un potenziale inespresso -a causa della pirateria- che potrebbe arrivare anche a 72 miliardi di euro creando circa 600.00 mila posti di lavoro in più.