Privacy: via libera allo scambio di dati con gli Usa

Via libera al trasferimento di dati personali dall’Italia verso gli Stati Uniti. Imprese e multinazionali possono, infatti, beneficiare della nuova autorizzazione del Garante della privacy, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 273 del 22 novembre 2016. Si completa, in tal modo, la procedura che rende possibile lo scambio di dati tra aziende che si trovano nei due Paesi. Tale procedura, a livello europeo, si era bloccata nell’ottobre dell’anno scorso quando la CGUE aveva bocciato il precedente accordo del 2000 (il cosiddetto “Safe harbour”), perché non assicurava un adeguato livello di protezione alle informazioni personali che le imprese dell’Unione europea inviavano oltreoceano.