Il pegno sulle quote di s.r.l.: quanto mi costa?

Gli uffici dell’Agenzia delle Entrate di Milano e di Roma stabiliscono all’unisono che il pegno sulle quote di una s.r.l. non è più tassato, ai fini dell’imposta di registro, assumendo come base imponibile il valore nominale delle quote date in garanzia, ma prendendo in considerazione in misura proporzionale (0,5%) l’entità della somma finanziata e garantita con il pegno che, il più delle volte, è generalmente superiore al valore nominale delle quote. Questa interpretazione impatta in maniera importante sul costo delle garanzie delle operazioni straordinarie di acquisizione impostate dall’acquirente con la leva finanziaria, un nuovo veicolo societario (Newco a responsabilità limitata) e garantite dal pegno sulle quote. Per ovviare alle conseguenze di questa nuova interpretazione, gli operatori stanno suggerendo di percorrere la strada del pegno sulle azioni di una s.p.a. rispetto al pegno su quote, questa alternativa sarebbe facilmente attuabile mediante la trasformazione della Newco da s.r.l. a s.p.a. con l’ulteriore vantaggio che il pegno sulle azioni della società per azioni si può costituire mediante semplice girata che non è neanche soggetta a registrazione.