Trattamento di dati sensibili concernenti la salute

Con sentenza 20 maggio 2016 n. 10510, la Corte di Cassazione, prima sezione civile, ha stabilito che, in tema di trattamento dei dati sensibili, deve ritenersi illecita la pubblicazione, su un sito internet liberamente accessibile, di un provvedimento giurisdizionale che indichi lo stato di salute del ricorrente e le sue invalidità, atteso che si tratta di dati la cui tutela è posta a protezione del diritto alla riservatezza della sfera privata dell’individuo.