Centrale Rischi

Pubblicato il 15° aggiornamento del giugno 2016, con ristampa integrale, della Circolare Banca d’Italia n. 139 dell’11 febbraio 1991 sulla “Centrale dei rischi. Istruzioni per gli intermediari creditizi”.

Con l’aggiornamento, viene realizzato un intervento di semplificazione delle fonti normative che regolano il funzionamento della Centrale dei rischi ed è operata una parziale riorganizzazione della struttura della Circolare.

Nella disciplina sono pertanto confluite le disposizioni del Provvedimento della Banca d’Italia del 3 aprile 2015 – “Intermediari finanziari tenuti alla partecipazione al servizio di centralizzazione dei rischi gestito dalla Banca d’Italia”, che viene conseguentemente abrogato.

Vengono inoltre inserite nella Circolare le istruzioni per la segnalazione mensile e inframensile dei crediti passati a perdita e delle operazioni di cessione tra intermediari e fornite alcune precisazioni, in materia, tra l’altro, di maturity factoring, operazioni di apertura di credito documentario all’importazione e crediti contestati e comunicazione preventiva destinata al cliente consumatore.

In particolare, gli aggiornamenti al modello di rilevazione interessano:

– le modalità segnaletiche relative alle operazioni di factoring o di cessione tra banche e/o intermediari finanziari di crediti acquisiti nell’ambito dell’attività di factoring (cc.dd. ricessioni);

– l’introduzione di una specifica evidenza delle perdite derivanti da cessione;

– i casi in cui è dovuta la segnalazione inframensile di sofferenza o della relativa estinzione;

– i casi in cui è dovuta la segnalazione delle perdite su crediti a sofferenza.

Le novità segnaletiche decorrono dalla rilevazione riferita al mese di gennaio 2017.