Cina: una nuova logistica per lo sviluppo dell’ e-commerce

Il 17 di marzo 2016 il MOFCOM, Ministero del commercio Cinese, unitamente ad altri 5 Ministeri, ha pubblicato il piano speciale per lo sviluppo della logistica nazionale destinata all’ e-commerce cresciuto vertiginosamente negli ultimi anni.

Il piano, della durata di 5 anni, crea un nuovo sistema di logistica strutturale a supporto dello sviluppo del commercio elettronico entro il 2020, il tutto nel rispetto delle green-policies -poste al centro del Tredicesimo Piano Quinquennale (2016-2020) dal Governo Cinese- che prevedono rilevanti investimenti in ottica di riduzione dei livelli di consumo energetico e di riduzione di emissioni dannose per l’ ambiente.

La crescita rapida dell’ e-commerce ha imposto specularmente la promozione di un sistema di logistica capace di seguire il trend di rinnovamento, al fine di permetterne un ulteriore incremento attraverso la riduzione dei costi e la massimizzazione delle distribuzione dell’ aziende che esportano in Cina mediante il commercio elettronico.

Lo sviluppo di un tale sistema logistico interessa non solo le decine di aziende italiane che già vendono o sono interessate a vendere su piattaforme elettroniche in Cina, ma anche quelle che, attraverso investimenti diretti, intendono proporre le proprie tecnologie in un mercato che nel solo 2015 è andato ben oltre i 500 miliardi di dollari di fatturato.